Video
I DRINK PINK 2018 LECCE: IL GUSTO E LA BELLEZZA DEL VINO ROSATO IN UNA SERATA SPECIALE

Da molti anni Gambero Rosso dedica un evento ai vini rosati. Si chiama “I Drink Pink” e celebra l’eccellenza di una lunga tradizione enologica italiana.

Un evento in rosa ricco e coinvolgente che lunedì 21 maggio a Lecce ha visto intersecarsi incontri culturali con degustazioni tecniche e momenti più ludici con la grande degustazione enogastronomica finale.

Un incontro sul tema “Presente e futuro del vino rosato”, moderato dal giornalista enogastronomico de La Repubblica Alfredo Polito alla presenza di un folto pubblico, ha generato un interessante e proficuo dibattito tra i relatori: il senatore Dario Stefano (ex assessore alle politiche agricole della regione Puglia), Filippo Rapini (Gambero Rosso), Jlenia Gigante (deGustoSalento/Roséxpo-Salone Internazionale dei Vini Rosati), Marco Albanese (AIS), Piernicola De Castris (la cui cantina, Leone De Castris, ha imbottigliato nel 1943 il primo rosato in Italia, il Five Roses).

Si è passati quindi al seminario tecnico sulle “Bollicine metodo classico”, guidato dall’esperto Gambero Rosso, Filippo Rapini. Dal Trentino alla Puglia una degustazione, per un numero limitato di partecipanti, di soli spumanti rosé ottenuti con metodo champenoise. Quanto mai attuale, visto che le bollicine rappresentano al momento un trend in continua ascesa tra i consumatori.

Una vera festa la grande degustazione che si è aperta alle 20.00: oltre trenta cantine da tutt’Italia – tutte premiate dalla Guida Vini d’Italia 2018 – presenti con i loro migliori rosati tra le splendide mura di Masseria San Lorenzo, accompagnati dalle preparazioni gastronomiche di Di Donfrancesco che esaltavano l’eccellenza dei prodotti del territorio. Un vero successo, che precede i prossimi appuntamenti di Torino, Cesena, Napoli, Palermo e Roma.

 

thumbnail text

I DRINK PINK 2018 LECCE: IL GUSTO E LA BELLEZZA DEL VINO ROSATO IN UNA SERATA SPECIALE

3 Mese/i fa | 4058 Visualizzazioni

Da molti anni Gambero Rosso dedica un evento ai vini rosati. Si chiama “I Drink Pink” e celebra l’eccellenza di una lunga tradizione enologica italiana.

Un evento in rosa ricco e coinvolgente che lunedì 21 maggio a Lecce ha visto intersecarsi incontri culturali con degustazioni tecniche e momenti più ludici con la grande degustazione enogastronomica finale.

Un incontro sul tema “Presente e futuro del vino rosato”, moderato dal giornalista enogastronomico de La Repubblica Alfredo Polito alla presenza di un folto pubblico, ha generato un interessante e proficuo dibattito tra i relatori: il senatore Dario Stefano (ex assessore alle politiche agricole della regione Puglia), Filippo Rapini (Gambero Rosso), Jlenia Gigante (deGustoSalento/Roséxpo-Salone Internazionale dei Vini Rosati), Marco Albanese (AIS), Piernicola De Castris (la cui cantina, Leone De Castris, ha imbottigliato nel 1943 il primo rosato in Italia, il Five Roses).

Si è passati quindi al seminario tecnico sulle “Bollicine metodo classico”, guidato dall’esperto Gambero Rosso, Filippo Rapini. Dal Trentino alla Puglia una degustazione, per un numero limitato di partecipanti, di soli spumanti rosé ottenuti con metodo champenoise. Quanto mai attuale, visto che le bollicine rappresentano al momento un trend in continua ascesa tra i consumatori.

Una vera festa la grande degustazione che si è aperta alle 20.00: oltre trenta cantine da tutt’Italia – tutte premiate dalla Guida Vini d’Italia 2018 – presenti con i loro migliori rosati tra le splendide mura di Masseria San Lorenzo, accompagnati dalle preparazioni gastronomiche di Di Donfrancesco che esaltavano l’eccellenza dei prodotti del territorio. Un vero successo, che precede i prossimi appuntamenti di Torino, Cesena, Napoli, Palermo e Roma.

 

Partecipa alla discussione

Ultime notizie